VillaOppi.jpg

Castelli, Borghi e Pievi:

San Nicomede

CIPS_Experience_icon-03.png
CIPS_Experience_icon-03.png
CIPS_Experience_icon-03.png
CIPS_Experience_icon-03.png

Durata:

Adatto a:

Difficoltà:

Livello Allenamento:

Periodo:

4+ ore

Principianti

Medio-Bassa

Basso

da Marzo a Novembre

La Pieve di San Nicomede, sorta nel IX Secolo sopra una fonte che si narra possedesse miracolose capacità curative, rappresenta a tutt’oggi un esempio di stile romanico.
Dal Circolo Ippico, attraversando il Parco dello Stirone e le campagne, la pieve attraverso un percorso non difficile adatto anche ai principianti.
Sulla via del ritorno fiancheggiamo i canyon del torrente Stirone prima di rientrare al Circolo ippico.

Il Luogo

La Pieve di San Nicomede, dai caratteristici tratti romanici, sorge su di un’antica fonte che si narra avesse proprietà curative, attorno alla quale nell’800 fu edificato un pozzo.
Proprio per tale ragione, il luogo fu meta di molti pellegrini in transito lungo la Via Francigena: in particolare, chi soffriva di dolori alla testa vi si recava portando sul capo un mattone o una pietra, che collocava nelle vicinanze poco prima di attingere all'acqua miracolosa.
Nella seconda metà del IX secolo, con le pietre trasportate dai pellegrini venne edificata l’attuale pieve, destinata ad ospitare le reliquie di San Nicomede provenienti da Roma (ed ora ospitate nel Duomo di Parma).

Il Percorso

Partendo dal Circolo Ippico Parco dello Stirone, entriamo nel Parco e lo attraversiamo per raggiungere il guado del torrente. Risaliamo quindi il crinale che ci conduce fino all’attraversamento della Strada Salsediana. Da qui ci addentriamo nelle campagne fino a raggiungere nuovamente il corso dello Stirone e guadarlo in zona Cascatelle. Proseguiamo dunque verso la Pieve di San Nicomede per poi rientrare al Circolo Ippico costeggiando i canyon formati dal torrente, sulle cui pareti sono visibili i nidi dei gruccioni.

Per info e prenotazioni: Tel. 388.82.42.313 - Mail info@circoloippicostirone.it

Note

per partecipare occorre essere associati al CIPS: l’associazione potrà essere richiesta attraverso i moduli che verranno inviati al momento della preiscrizione; i partecipanti saranno tesserati con copertura assicurativa annuale UISP; i cavalli devono essere in regola con le norme sanitarie vigenti; sono richiesti autonomia, attrezzatura e cavallo adeguati; NO stalloni; NO cani al seguito; percorso adatto a tutti, dai 14 ANNI in su; in caso di intolerranze alimentari e/o regimi alimentari particolari, il costo di eventuali variazioni rispetto al menu concordato è a carico del partecipante; in base alle condizioni meteo, l’escursione potrà essere riprogrammata o annullata (nel caso di annullamento verrà rilasciato un buono da utilizzare entro i 12 mesi successivi).